Dettagli

Teramo, dopo Torino e Bologna, è il terzo Comune in Italia a dire “no” al decreto Salvini sull’immigrazione. La nuova legge abolirebbe le buone pratiche di accoglienza e integrazione degli stranieri e non garantirebbe loro assistenza sanitaria con grave pericolo di diffusione di malattie infettive

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata. Required fields are marked *

*