Dettagli

“Un precedente pericoloso per l’Abruzzo che potrebbe aprire la strada ad altre chiusure senza il rispetto delle procedure previste dalla legge”, così la Fim Cisl commenta lo sgombero notturno del presidio dei lavoratori avvenuto alla Faist di Cerratina, a Lanciano. Tutti i macchinari della produzione sono stati caricati su sei tir che alle 5 del mattino sono partiti per l’Umbria.

Categoria:

CRONACA, POLITICA

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata. Required fields are marked *

*