Profuga ucraina partorisce nell’ospedale di Sant’Omero

0
147

Primo parto di una profuga ucraina in provincia di Teramo. Quella di Khrystyna è la storia di una mamma di quattro figli in attesa del quinto che viveva a Dnipro e che ha vissuto i bombardamenti nella sua città. Il piccolo è nato nell’Uoc di Ostetricia e Ginecologia di Sant’Omero, diretta da Alessandro Santarelli, il 4 giugno alle 23:07 e pesa 3 chili e 700 grammi. Sia la mamma che il piccolo stanno bene: oggi sono stati dimessi. La donna è una psicologa e nutrizionista, nel suo Paese seguiva le mamme nella preparazione al parto. Si è offerta di collaborare per aiutare le connazionali ucraine che vorranno partorire nelle strutture della Asl di Teramo