Trovato morto dai parenti in ospedale, aperta un’inchiesta

0
138

Alcuni familiari lo hanno trovato morto durante l’orario di visita all’ospedale di Avezzano: sull’accaduto è stata aperta un’inchiesta dalla locale Procura della Repubblica per accertare le cause del decesso di Riccardo D’Aurelio, 64enne di Sulmona. L’uomo si trovava ricoverato nella struttura ospedaliera dopo un intervento chirurgico subito nei giorni scorsi. Il magistrato di turno ha aperto un fascicolo sulla morte sospetta e oggi stesso potrebbe decidere per l’autopsia. L’ipotesi di reato è omicidio colposo. Nelle prossime ore si procederà, come atto dovuto, ad acquisire le cartelle cliniche del 64enne per ricostruire l’intera filiera della degenza al fine di accertare eventuali profili di responsabilità o imperizia da parte dei sanitari. D’Aurelio si era sottoposto nei giorni scorsi ad un intervento di chirurgia bariatrica. Il quadro clinico si era man mano aggravato fino al ricovero in Rianimazione. Dalla terapia intensiva era stato estubato per proseguire il monitoraggio sanitario in Cardiologia dove sarebbe stato trovato senza vita. L’inchiesta è volta a far luce su tutte le circostanze, anche in ordine all’attività e alla vigilanza dei sanitari.