Operazione Isola Felice. La Conferenza Stampa a L’Aquila

0
91

l clan Ferrazzo della ‘ndrangheta voleva rinascere in Abruzzo, arrivando in una ‘isola felice’ per ricostruire le proprie abitudini criminali usando lo spaccio di droga per finanziare altre attività lecite e illecite. È quanto emerge dall’indagine relativa all’operazione dei carabinieri denominata ‘Isola Felice’, che ha portato all’emissione di 25 custodie cautelari, di cui 14 in carcere, e 149 indagati in sei regioni (Abruzzo, Molise, Calabria, Lazio, Marche e Sicilia) per associazione di tipo mafioso, traffico di stupefacenti e di armi, estorsione, riciclaggio