Teramo. Profughi ucraini, si valuta la riapertura delle case cantoniere

0
71

L’arrivo dei profughi ucraini ha imposto una riunione urgente del prefetto di Teramo Massimo Zanni con enti e Forze dell’Ordine per coordinare le iniziative di accoglienza. Attivati centri di racconta su tutto il territorio provinciale e si valuta la possibilità di riaprire le case cantoniere disabitate e ancora agibili.