Gdf Chieti scopre evasione fiscale società lavorazione ferro

0
225

La Guardia di Finanza di Chieti, al termine di un’indagine nei confronti di una società di capitali che opera nella lavorazione di manufatti in ferro e alluminio, ha accertato che negli anni d’imposta 2016-2022 sono stati sottratti a tassazione redditi positivi per oltre 1.460.000 euro, elementi negativi di reddito indeducibili per oltre 1.260.000 euro, nonché riscontrata evasione Iva per 600.000 euro. Il Nucleo di polizia economico finanziaria ha puntato l’attenzione su una società a responsabilità limitata perché l’unico socio, e amministratore unico, emergeva in diverse segnalazioni di operazioni sospette, generate in occasione di presunte attività di riciclaggio o di fondi la cui provenienza potrebbe derivare da azioni criminose. Nel caso in questione erano relative a numerose movimentazioni su conti correnti, versamenti e prelevamenti di denaro in contante, intestati a una ditta individuale facente capo sempre al medesimo amministratore e a quelli della società ispezionata.